Previsioni del Dollaro neozelandese: la debolezza di NZD / USD pesa in vista del FOMC

C’è una quantità insolita di previsioni del dollaro neozelandese in giro che ci siamo imbattuti di recente. La valuta è scesa del 10% dall’inizio dell’anno, ma sembra che questo potrebbe essere temporaneo. Inoltre, un certo numero di commentatori ritiene che le elezioni anticipate in Nuova Zelanda forniranno una buona ragione per la Nuova Zelanda per rafforzare la sua valuta, oltre a rafforzare la sua economia.

Perchè sta succedendo adesso? La risposta sta in quella che sembra essere la decisione della Federal Reserve degli Stati Uniti di non aumentare i tassi di interesse nella riunione del Comitato del mercato aperto federale di agosto. La dichiarazione ufficiale della Fed ha affermato che stava mantenendo i tassi a zero per garantire “una ripresa graduale e ordinata delle condizioni del mercato del lavoro”, ma questa sembra essere solo una pausa, per quanto riguarda questo paese.

La posizione “moderata” della banca centrale americana è stata accolta favorevolmente dal governo della Nuova Zelanda e da altri che avrebbero altrimenti considerato il rischio di inflazione una minaccia molto reale. È probabile che le previsioni sul dollaro neozelandese continueranno a indebolirsi fino a quando non saranno affrontate queste preoccupazioni, il che significa che le previsioni sul dollaro neozelandese continueranno probabilmente a diminuire.

Una potenziale questione che il governo della Nuova Zelanda deve affrontare è che quando la Bank of New Zealand prende la sua decisione di pompare liquidità nell’economia della Nuova Zelanda, fa apprezzare la valuta nazionale. Quando il numero di persone disoccupate o sottoccupate aumenta, l’effetto sul dollaro neozelandese sarà particolarmente negativo.

L’impatto sull’economia della Nuova Zelanda derivante dalle decisioni della banca centrale australiana, della Banca centrale britannica, della Federal Reserve americana e di altri paesi avrà probabilmente un impatto diretto sul dollaro neozelandese. Queste cose sembrano unirsi in un modo mai visto prima.

Durante il fine settimana, ci sono state indicazioni che l’economia potrebbe soffrire di tagli al commercio offshore da parte della Bank of New Zealand. Inoltre, la Bank of New Zealand ha smesso di acquistare titoli di stato della Nuova Zelanda, il che può influire sulla valuta quando le persone acquistano il dollaro neozelandese per riacquistarli a prezzi più bassi.

L’importo del dollaro australiano che probabilmente aumenterà rispetto al dollaro neozelandese renderà la vita molto più dura per la Nuova Zelanda. Questa valuta è recentemente aumentata rispetto al dollaro USA, allo Yuan cinese e al dollaro neozelandese.

Se il dollaro neozelandese si indebolisce ulteriormente, c’è il pericolo che il paese possa affrontare una caduta molto brusca. Uno dei modi in cui ciò può accadere è se c’è una grande offerta di dollari australiani in circolazione o se la Bank of New Zealand è costretta a ridurre le sue misure di stimolo.

Finora la Nuova Zelanda ha avuto un grande anno, dopo aver visto un ritorno alla crescita dopo la recessione globale. La sua economia continua a crescere e quindi sembra che l’economia locale abbia tenuto il passo con il resto del mondo.

Ad un certo punto, tuttavia, la Banca della Nuova Zelanda potrebbe essere costretta a ridurre il suo intervento, se ciò sembra suscettibile di far aumentare l’inflazione. Per ora, tuttavia, è improbabile che il dollaro neozelandese si indebolisca in modo significativo, anche se è probabile che si indebolisca quando vi è un grande afflusso di valuta estera.

C’è un altro fattore nelle previsioni del dollaro neozelandese che sembra influenzare il movimento del dollaro neozelandese. Alla Bank of New Zealand viene attualmente consigliato di mantenere in atto alcune delle sue politiche di inflazione, anche se stanno facendo altre cose, in quanto potrebbero finire per rafforzare nuovamente la valuta.